Corso di formazione

Compliance, sicurezza, efficenza, la "231" tra obbligo e utilità - il valore di un nuovo approccio

in corso di definizione

07 luglio 2021 ore 09.00-18.00

dal 07 luglio 2021 al 08 luglio 2021 (2 giornate formative)

Roma - Sede Utilitalia - Piazza Cola di Rienzo, 80

Riservato agli associati

Codice corso 21.014

Area: - Acqua - Ambiente - Energia - Legale Settore: - Acqua - Ambiente - Energia - Legale

Pur essendo il corso attualmente previsto in aula verrà comunque garantita la possibilità di partecipazione in modalità remota. Qualora - a seguito del protrarsi dello stato di emergenza o della limitazione agli spostamenti - non fosse possibile erogarlo in presenza, il corso verrà riconvertito online

Contesto
A distanza di vent’anni dall’introduzione nell’ordinamento italiano della disciplina della responsabilità da reato delle imprese. L’estensione del Catalogo non sembra destinata a cessare: salute e sicurezza sul lavoro, reati ambientali, reati tributari, nuove fattispecie contro la pubblica amministrazione, contrabbando etc.. Ogni aspetto merita considerazione e attenzione particolare, per ogni singola impresa in ciascun peculiare contesto operativo. Il mondo delle Utilities, per il fatto di essere regolamentato, per il collegamento con enti pubblici, per la natura del servizio di interesse generale prestato, richiede un approccio dedicato, da ogni punto di vista, come ha confermato l’irrompere della pandemia COVID-19 con il bagaglio di nuove sfide poste a chi non ha potuto fermarsi nemmeno nel pieno del lockdown. Il costante monitoraggio dell’aggiornamento e dell’efficacia dei modelli organizzativi ai sensi del D.Lvo 231/2001 può apparire solo come un costo, economico ed organizzativo, quando non si riesce a diffondere una cultura dove compliance ed efficienza sono inscindibilmente legate per creare un valore destinato a durare nel tempo. L’educazione alla legalità, l’etica aziendale, l’attenzione ai collaboratori come valore, la prevenzione dei reati come priorità costituiscono certamente un impegno che contribuisce a creare un ambiente lavorativo migliore, con il coinvolgimento diffuso nella realizzazione della mission aziendale, alla capacità di distinguersi dai propri competitors. Di qui la proposta di un corso di formazione in materia 231, pensato ad hoc per il settore delle Utilities e di tutte le sue specificità e che tenga conto di tutte le più recenti novità della disciplina.
Approccio: L’attività formativa proposta si caratterizza per l’originalità dell’approccio che ha come obiettivo fondamentale innescare dinamiche d’aula volte alla elaborazione di gruppo: i partecipanti, anche tenendo conto il proprio e gli altrui ruoli in azienda, potranno collegare i valori etici riflessi nei Modelli organizzativi e nei pertinenti documenti aziendali (piani anticorruzione, codice etico, regolamenti, procedure, etc.) ai comportamenti quotidiani. Gli aspetti normativi saranno così ricondotti ad un sistema di valori dichiarato e condiviso, premessa di comportamenti coerenti. A questo fine, i partecipanti saranno in diversi momenti chiamati ad assumere “ruoli” definiti nell’ambito dei casi concreti illustrativi proposti dal docente nell’ambito di un percorso guidato e orientato. Tali momenti saranno alternati alla presentazione del quadro teorico di riferimento dei molti elementi della materia che verranno affrontati e da testimonianze in prima persona di esperienze qualificate dal mondo dell’impresa.

Obiettivi
• Comprendere le specificità del settore delle Utilities rilevanti per la gestione dei rischi-reato.
• Fornire ai discenti soluzioni per coordinare efficienza e compliance.
• Illustrare l’impatto dell’estensione del catalogo dei reati presupposto della responsabilità amministrativa degli enti e fornire strategie di aggiornamento dei modelli.
• Fornire gli strumenti per l’autonoma comprensione delle fonti normative interne e nazionali rilevanti in materia 231.
• Fornire gli strumenti per governare i rischi 231 nell’ambito di strutture societarie complesse e di gruppi societari.
• Illustrare percorsi di aggiornamento del Modello organizzativo ai nuovi reati del Catalogo.
• Focalizzare percorsi di gestione di “eventi critici”: segnalazione di violazioni 231 e iniziative conseguenti.


Destinatari
Funzioni aziendali del mondo delle Utilities più direttamente coinvolte nella gestione del sistema 231. In particolare:
• Internal Auditors
• Membri interni degli Organismi di Vigilanza
• Referenti dell’area legal
• Referenti dell’area compliance
• Referenti anticorruzione.


Durata e luogo
Il corso, ospitato presso la sede Utilitalia Piazza Cola di Rienzo 80/a (metro A, fermata Lepanto), si compone di 2 giornate formative
La modalità di partecipazione (online o presenza) deve essere esplicitata nel campo Note della scheda di registrazione.
Per esigenze logistiche, le iscrizioni in presenza saranno accettate fino al 17/06. Trascorso tale termine potremo accettare esclusivamente iscrizioni da remoto.
Agli iscritti che parteciperanno da remoto il link con password sarà fornito con mail individuale.

Quote di partecipazione
Associati Utilitalia o Confservizi regionali
Iscrizioni entro il 07/06/2021: 800 Euro
Iscrizioni dal 08/06/2021: 950 Euro

Non associati
Iscrizioni entro il 07/06/2021: 950 Euro
Iscrizioni dal 08/06/2021: 1.100 Euro

Tutti i prezzi si intendono IVA 22% esclusa e sono comprensivi di materiale didattico, pranzi di lavoro, pause caffè.

Al termine del corso sarà rilasciato l'attestato di frequenza.

L'avvio del corso è subordinato all'iscrizione di un numero minimo di partecipanti.

Come registrarsi
Dopo aver compilato il modulo di iscrizione on-line dovrà essere inviata, a conferma della registrazione, copia del pagamento a:

utilitalia.servizi@utilitalia.it

Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

UTILITALIA SERVIZI SRL - C.F. 80053550580 - P.IVA 02118241005
Piazza Cola di Rienzo 80/A - 00192 ROMA
IBAN: IT45G0569603200000013126X41
Causale: "NOME AZIENDA" - "NOME ISCRITTO" - Cod. 21.014


Il numero dei partecipanti è limitato. La priorità di iscrizione sarà determinata in base alla data di arrivo del modulo di iscrizione compilato in ogni sua parte e sottoscritto.

Disdetta o modifica
I nominativi dei partecipanti possono essere sostituiti in qualsiasi momento, segnalandolo a iscrizioni@accademiaservizipubblici.it

Eventuali disdette dovranno essere comunicate per iscritto ad iscrizioni@accademiaservizipubblici.it con un preavviso di almeno sette giorni dalla data di avvio del corso. Trascorso tale termine verrà trattenuto il 50% della quota.

In caso di assenza non comunicata verrà trattenuta l'intera quota di iscrizione.

Qualora Accademia dei Servizi Pubblici modificasse le date del corso ne darà immediata comunicazione ai partecipanti, che entro sette giorni dalla ricezione della stessa potranno richiedere la restituzione integrale della quota di iscrizione.

In caso di iscrizioni non confermate da bonifico, l'amministrazione del corso si riserva di fatturare l'intera quota di iscrizione.

Scarica il programma

termine iscrizioni il 30/06/2021